La Spagna nel 2016 è stata la nazione europea con il maggior introito dal settore turismo, oltre 125 miliardi di €, per l’11% del Pil nazionale.

L’Italia si è posizionata all’ottavo posto, sorpassata dalla Francia, dall’Inghilterra e persino dalla Germania.

Dati impietosi che fotografano il nostro fallimento in questo settore, decenni di abbandono e mancata cura del ridetto, e, come sempre, i nodi vengono al pettine.

Parlo di sistema perchè ai visitatori si deve offrire un panorama integrato di servizi ed opportunità nell’ambito di un paese che sia lieto di accoglierli, invece in Italia manca il senso culturale di offerta ed ospitalità verso il turista, che viene visto come un pollo da spennare.

Il turismo deve essere posto al centro dell’operato del nostro Governo in punto: arte, cultura, storia, territorio, made in Italy, mare pulito, ma anche infrastrutture ed accoglienza. In tutti questi ambiti, diciamolo, siamo imbarazzanti.

Un fallimento vergognoso ed anche infamante.

Nel programma si affronta la crisi del settore, rendendolo tema fondante e proponendo vari ed integrati interventi.

Condividi:

Registrazione nuovo utente


  • Nome

  • Informazioni di contatto

  • A proposito di me ...

  • Scegli una password alfanumerica di almeno 8 caratteri Lunghezza minima di 8 caratteri.
    La password deve avere come minimo una robustezza uguale a Debole
    Indicatore intensità
  • Reinserisci password


    Password dimenticata


    Inserisci il tuo nome utente o indirizzo email.
    Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.